Attività per le scuole

Rotella e il Cinema - percorsi didattici

rotella_supermanA seguito dell’apertura dell’esposizione “Rotella e il Cinema”, allestita alla Pinacoteca Comunale Casa Rusca di Locarno, è stato ideato un vivace programma didattico per scuole elementari, medie e medie superiori. Sarà possibile avvicinarsi all’artista e creare il proprio décollage, sperimentando la tecnica ideata da Mimmo Rotella (Catanzaro, 1918 - Milano, 2006) e che più di tutte simboleggia il suo stretto legame con il mondo del cinema italiano e internazionale. Un’occasione per conoscere e approfondire così l’opera di una delle personalità più rappresentative e influenti dell’arte italiana del secolo scorso.

Si ricorda che la mostra, in collaborazione con la 69esima edizione del Festival del film di Locarno, resterà aperta fino al 14 agosto 2016 ed è organizzata con il Mimmo Rotella Institute e la Fondazione Mimmo Rotella.

Percorso didattico per le scuole elementari

Il percorso si snoda tra realtà e immaginazione, e coinvolge i partecipanti in un gioco di rielaborazione delle immagini, a partire dal gesto. Strappare manifesti. Il linguaggio di Mimmo Rotella offre uno spunto per scoprire le possibilità espressive di un atto fisico (strappare, togliere, levare, scoprire, rompere, alterare) che nell’arte diventa gesto, quindi segno. Attraverso l’esperienza didattica, lo strappo, casuale o d’intenzione, trova nuova dimensione e diventa linguaggio, capace di comunicare stati d’animo ed emozioni. Ai bambini è data la possibilità di sperimentare il décollage e di misurarsi con immagini di grande formato, in una esplorazione giocosa che sollecita la loro sensibilità, gestuale ed espressiva.

Mamma, che Pardo! Sulle tracce, con tutti i perché

L’esperienza didattica si sviluppa in due parti:

  • 1° parte, 30 minuti. In mostra, a diretto contatto con le opere.
  • 2° parte, 60 minuti. Attività pratica: dalle sale della mostra, ci si sposta negli spazi sotterranei di Casa Rusca, attrezzati per una prova di décollage.

Obiettivi:

  • scoprire che dentro alle immagini (opere d’arte) si nasconde sempre una storia da cercare
  • scoprire che il pittore (la pittura) a volte ignora il pennello
  • conoscere e sperimentare la tecnica del décollage

Percorso didattico per le scuole medie

Fuori dall’arte, si pensa alla pittura come a un quadro fatto di figure e di colori. Questo percorso didattico intende avvicinare i ragazzi alle libertà linguistiche che l’arte visiva si è presa, da un secolo a questa parte, spostando confini, mescolando segni, inventando linguaggi. Manifesti pubblicitari che diventano opere artistiche; coaguli di parole, fischi, suoni, rumori e iterazioni fonetiche che si dicono poesie: il lavoro di Mimmo Rotella è un’occasione per percorrere strade inusuali e buttare la testa un po’ più in là.

Ai ragazzi è data la possibilità di sperimentare il décollage, in un clima di contaminazione espressiva, dove suoni, cacofonie e concatenazioni di rumori trovano forma nelle immagini sovrapposte e strappate.

Ciak, si strappa! Il manifesto diventa cigno

L’esperienza didattica si sviluppa in due parti:

  • 1° parte, 30 minuti. In mostra, a confronto diretto con le opere scelte.
  • 2° parte, 60 minuti. Attività pratica: dalle sale della mostra, ci si sposta negli spazi sotterranei di Casa Rusca, attrezzati per una prova di décollage.

Obiettivi:

  • avvicinarsi alle possibilità espressive dei linguaggi dell’arte
  • scoprire punti di vista alternativi al comune pensare, "elasticizzando" convinzioni e idee
  • conoscere la tecnica del décollage attraverso la sperimentazione

Percorso didattico per le scuole medie superiori

I décollage che Rotella dedica al cinema sono un’occasione doppia, per un adolescente che abbia voglia di inciamparci! Raccontano di un linguaggio provocatorio e spurio, entrato di diritto nei circuiti dell’arte contemporanea, che prende a piene mani dalla cartellonistica cinematografica. Si riunisce un mondo di icone e idoli dell’immaginario comune, strappati ai sogni di Hollywood e di Cinecittà, per diventare altro. “Una bocca che si schiude al sorriso, un viso che affiora, un corpo che spunta [...] Queste immagini-forza scaturite dai muri romani sono dotate, rispetto al loro stato originale, di una sovrappresenza che ne smaga il mito.” (Pierre Restany, 1964).

Al sogno comune si sovrappone la visione lucida dell’arte; ai desideri di ieri, quelli di oggi, in una rielaborazione critica delle immagini attraverso la tecnica del decollare, che i ragazzi possono sperimentare direttamente, in laboratorio.

Imma Star (Everywhere We Are). Gli strap-tease di Mimmo Rotella

L’esperienza didattica si sviluppa in due parti:

  • 1° parte, 30 minuti. In mostra, a confronto diretto con le opere scelte.
  • 2° parte, 60 minuti. Attività pratica: dalle sale della mostra, ci si sposta negli spazi sotterranei di Casa Rusca, attrezzati per una prova di décollage.

Obiettivi:

  • conoscere il lavoro di Mimmo Rotella, nel panorama linguistico dell’arte visiva del XX secolo
  • riflettere sulla forza comunicativa delle immagini, oggi protagoniste inscalfibili di una realtà sempre più fluida, bidimensionale e mediata, che alle immagini riconosce totale potere
  • conoscere la tecnica del décollage attraverso la sperimentazione

Info

Tariffe

La attività proposte sono gratuite per le scuole elementari di Locarno. Per le altre scuole le attività sono soggette ad una tariffa di CHF 100.-

Durata

Se non diversamente specificato la durata dell’attività è di 90 minuti.

Informazioni e iscrizioni

Tel. +41 (0)91 756 31 70
E-mail: servizi.culturali@locarno.ch

Le attività per le scuole sono su prenotazione. Il Dicastero Cultura è a disposizione per individuare soluzioni e orari personalizzati.

didattica_scuole

didattica_scuole_1

didattica_scuole_2

didattica_scuole_3